caccia di fantasmi

Nerviano, 24 settembre 2013 – Oramai in paese non si parla di altro. Continua infatti a tenere banco a Nerviano la scoperta di un’entità misteriosa apparsa nel cuore della notte tra i tomi e tomi di libri della biblioteca comunale. E oggi la notizia è stata ripresa addirittura da alcuni tg delle reti televisive nazionali, a dimostrazione del clamore generale che ha suscitato la presenza di un presunto spettro all’interno dell’ex monastero degli Olivetani, attuale sede del municipio e appunto della biblioteca. Molti sono coloro che credono nel fantasma, tanto da avergli dato già una precisa identità: “È di sicuro l’anima irrequieta del conte Ugolino Crivelli“. Ma tantissimi sono anche gli scettici, convinti che quella figura, catturata nei giorni scorsi dai misuratori di intensità luminosa degli “Indagatori del paranormale” (Idp) non sia altro che “un insolito riflesso della luce”.

fonte: Nerviano, fantasma in Biblioteca “E’ il conte Ugolino Crivelli”

altre fonti:

– Ecco il fantasma della biblioteca Brividi a Nerviano

– Nerviano, fantasma in biblioteca

– Video/ Nerviano, il fantasma della biblioteca

 

Annunci

Marketing e Politica

Arrivano gli acchiappafantasmi a Nerviano

Accessi a cunicoli sotterranei o cripte rimaste chiuse per decenni saranno la tematica del suo suggestivo intervento. Una serata insomma davvero da non perdere, carica di enigmi. Tra tanti misteri, però, c’è anche una certezza, ovvero la polemica scoppiata tra il “sacro” e il “profano”.

Nerviano, 19 settembre 2013 – Qualcuno in città ha voluto ironizzare: “Ma non è che, in tempi di crisi, il primo cittadino vuole censire i fantasmi per fargli poi pagare anche a loro le tasse?”. Il programma del convegno che si terrà domani sera, venerdì, a Nerviano, prevede infatti anche la presentazione di una ricerca in paese di spiriti e condotta da esperti “ghostusters”. L’appuntamento è fissato per le 21 nella sala Borgogne di piazza Manzoni. Al tavolo dei relatori ci sarà tra gli altri lo scrittore William Facchinetti Kerdudo, che parlerà di leggende e aneddoti paranormali di Milano.  A seguire Angelo Adam Cannella, presidente degli I.d.P. (Indagatori del paranormale) esporrà appunto i risultati di una sorta di “caccia ai fantasmi” effettuata nella notte tra il 7 e l’8 settembre, all’interno dell’ex convento degli Olivetani, attuale sede del Municipio di Nerviano. Terzo relatore della serata, voluta fortemente dall’assessorato alla Cultura, sarà Luigi Bavagnoli, presidente del “Team sperimentale esplorazione sotterranea” che si è occupato di condurre ricerche nella parte notoriamente meno conosciuta di Nerviano: il sottosuolo.

Accessi a cunicoli sotterranei o cripte rimaste chiuse per decenni saranno la tematica del suo suggestivo intervento. Una serata insomma davvero da non perdere, carica di enigmi. Tra tanti misteri, però, c’è anche una certezza, ovvero la polemica scoppiata tra il “sacro” e il “profano”: “Abbiamo saputo – scrive Cannella – che il parroco non ha condiviso il fatto che dentro la “sua” chiesa fossero entrate delle persone con il logo “Indagatori del paranormale”. Immediata la replica dello stesso don Luigi Re Cecconi: “ Ho solo esercitato il diritto di richiedere che chi entri nella chiesa che gestisco mi dica cosa faccia e non chieda il permesso per una visita per poi fare altro”.

Ennesima battaglia vinta contro Agenzia delle Entrate

premessa, stimo ed ho sempre stimato l’agenzia in questione.

Putroppo non tutti sanno fare il proprio lavoro.

Malgrado io abbia lavorato sia in proprio che come dipendente di aziende private e pubbliche sono uno di quelle persone continuamente vessate dai controlli delle Agenzie delle Entrate.

Lavoro da 13 anni ed ho subito 5 comunicazioni/atti di accertamento in 5 anni, di cui n.2 sullo stesso anno; ma presumo che gli accertamenti siano stati molti di più ma non abbiano prodotto scusanti per inviarmerli.

Oggi si è concluso l’ultimo ricorso tramite domanda di autotutela che ancora una volta definisce la mia onesta e trasparenza nella dichiarazione dei miei redditi.

Quello che ho chiesto e continuo a dire all’agenzia, ma perchè non effettuate questi accertamenti e controlli su chi veramente froda ed evada il fisco? Io li conosco, ma sono sicuro che anche tutti li conoscono.