Cancro trasmesso coi Vaccini

Clamorosa ammissione dell’azienda farmaceutica: “Cancro trasmesso coi vaccini”

Un’azienda farmaceutica ha confessato: la tragedia mondiale che sembrava frutto di una mentesquilibrata purtroppo invece è una realtà con cui bisognerà confrontarsi. L’azienda ha ammesso di aver inoculato il virus del cancro per mezzo dei vaccini.
La scioccante intervista ovviamente censurata
condotta dallo studioso di storia medica Edward Shorter per la televisione pubblica di Boston WGBH e la Blackell Science, è stata tagliata dal libro “The Health Century” proprio a causa del suoi contenuti, l’ammissione che la Merck ha tradizionalmente iniettato il virus micidiale (SV40 ed altri) capace di provocare il cancro, nella popolazione di tutto il mondo. Si spiegherebbe infatti l’aumento dell’insorgenza dei tumori negli ultimi 50 anni.
Questo filmato, contenuto nel documentario “In Lies we trust: the CIA, Hollywood and Bioterrorism”,prodotto e creato liberamente dalle associazioni di tutela dei consumatori e dall’esperto di salute pubblica, Dott. Leonard Horowitz, caratterizza l’intervista al maggior esperto di vaccini al mondo, il Dott. Maurice Hilleman, che spiega perché sono state diffuse l’Aids, la leucemia ed altre terribili malattie. Nei vaccini venduti al terzo mondo si è scoperto che questi contenevano l’ormone B-hCG, un anti fertile se immesso in un vaccino. La Corte Suprema delle Filippine ha scoperto che oltre 3 milioni e mezzo di donne e ragazze hanno assunto questi vaccini contaminati, così come in Nigeria, Thailandia.
Annunci

caccia di fantasmi

Nerviano, 24 settembre 2013 – Oramai in paese non si parla di altro. Continua infatti a tenere banco a Nerviano la scoperta di un’entità misteriosa apparsa nel cuore della notte tra i tomi e tomi di libri della biblioteca comunale. E oggi la notizia è stata ripresa addirittura da alcuni tg delle reti televisive nazionali, a dimostrazione del clamore generale che ha suscitato la presenza di un presunto spettro all’interno dell’ex monastero degli Olivetani, attuale sede del municipio e appunto della biblioteca. Molti sono coloro che credono nel fantasma, tanto da avergli dato già una precisa identità: “È di sicuro l’anima irrequieta del conte Ugolino Crivelli“. Ma tantissimi sono anche gli scettici, convinti che quella figura, catturata nei giorni scorsi dai misuratori di intensità luminosa degli “Indagatori del paranormale” (Idp) non sia altro che “un insolito riflesso della luce”.

fonte: Nerviano, fantasma in Biblioteca “E’ il conte Ugolino Crivelli”

altre fonti:

– Ecco il fantasma della biblioteca Brividi a Nerviano

– Nerviano, fantasma in biblioteca

– Video/ Nerviano, il fantasma della biblioteca